Questo sito fa uso di cookie tecnici e di cookie di parti terze per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

A Note on the Anityārthaparikathā

A Note on the Anityārthaparikathā in “ The Tibet Journal” vol. XIII, no. 2, 1988, pp. 23-30

Il lavoro presenta la traduzione dall'originale tibetano di una ode all'impermanenza dei fenomeni attribuita al celebre poligrafo kashmiro medievale Kṣemendra.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.